Le originiPrincipi

Una rivoluzionaria ginnastica posturale.

Il Pilates si basa su un programma di esercizi incentrati sulla muscolatura posturale che possono essere svolti a corpo libero o con l'aiuto di varie attrezzature. La muscolatura posturale aiuta a tenere il corpo bilanciato e svolge un ruolo essenziale nel fornire supporto alla colonna vertebrale. Migliorando la postura, questa tecnica dona tonicità e forza ai muscoli e aiuta a prevenire i disturbi della schiena. L'obiettivo del Pilates è rendere la persona consapevole di sé stessa e condurla a unire corpo e mente in una singola entità, dinamica e ben funzionante, in modo che possa muoversi con grazia, equilibrio ed economia. La mente di chi esegue gli esercizi Pilates è diretta verso il corpo, concentrata su ciò che sta accadendo mentre accade: è possibile così comprendere esattamente ciò che la mente ordina al corpo e imparare a percepire come il corpo si sta muovendo. Gli esercizi non presuppongono una ripetizione esasperata e fine a sé stessa: con una sequenza logica, conducono la mente a cooperare con il corpo alla ricerca comune del controllo, della precisione e della fluidità dei movimenti, coordinati con una giusta respirazione. Filo conduttore della tecnica sono i cosiddetti sei Principi di Base:

Concentrazione

Presta attenzione ad ogni singolo movimento.

Mentre ci si allena, la nostra mente deve essere completamente concentrata sullo scopo dell’esercizio, questo è fondamentale per poterlo eseguire correttamente. È necessario prestare molta attenzione a ogni singolo movimento in quanto ogni parte del corpo è importante e nulla deve essere trascurato o ignorato. La concentrazione, tuttavia, non si esaurisce nel movimento, ma è estesa a tutto il corpo, per diventare consapevoli della postura mantenuta durante l'esecuzione dell'esercizio.

Controllo

Nessun movimento è casuale.

Con la concentrazione si deve arrivare a controllare totalmente ogni movimento. Nell’esercizio che stiamo eseguendo, dovremo non solo tenere sotto controllo il movimento dell'articolazione interessata, ma anche la posizione della testa, del collo, delle braccia, delle dita delle mani, delle spalle, della schiena, del bacino, delle gambe, dei piedi e perfino delle dita dei piedi! Con il controllo non solo evitiamo posizioni scorrette o infortuni, ma raggiungiamo uno degli obiettivi primari del Pilates, basti pensare infatti che il nome originario della tecnica era "Contrology", cioè l’arte del controllo.

Baricentro

Potenzia il motore al centro del tuo corpo.

J.H. Pilates ha definito "powerhouse" la parte del corpo compresa fra la parte finale della cassa toracica e il bacino.

La powerhouse è il cuore della tecnica Pilates: rafforzando quest'area si ottiene la postura corretta che rappresenta il giusto equilibrio delle forze, il baricentro. Esso è anche inteso come stabilizzazione del bacino attraverso il lavoro sinergico della regione addominale con quella lombare. Un lavoro appropriato sul baricentro ci fa acquisire consapevolezza e sicurezza nei movimenti, permette un ottimale dispendio energetico, diminuisce il rischio di infortuni e aiuta ad alleviare dolori lombari e dorsali.

Fluidità del movimento

Lascia fluire il movimento alla giusta velocità.

Gli esercizi non devono essere eseguiti in modo rigido o contratto e devono avere la giusta velocità (né troppo rapidi né troppo lenti). In ogni movimento devono esserci armonia, grazia e fluidità.

Pilates era un grande osservatore del comportamento degli animali, i loro muscoli – ad esempio quelli dei gatti – hanno un ritmo ideale di movimento perché si stirano e si rilassano continuamente e perché sono sviluppati e lavorano uniformemente. Allo stesso modo, dovrà essere concepito l’allenamento e, il risultato, dice Pilates, sarà come un viaggio con un guidatore esperto, non ci preoccuperemo più della strada ma solo di goderci il panorama.

Precisione

Nulla di più e nulla di meno di ciò che ti serve.

Il beneficio dell’esercizio deriva dall’eseguirlo esattamente in modo conforme e fedele alle istruzioni e non altrimenti. La precisione, che deriva dal controllo, determina il bilanciamento del tono muscolare che si traduce, nella vita di tutti i giorni, nella grazia e nell'economia dei movimenti. Precisione, per J.H. Pilates, dunque, non vuol dire rigidità, ma è sinonimo di "un lavoro ben fatto" che ci far stare bene con noi stessi, perché, come scrive, "la vera felicità non nasce forse dalla realizzazione di un valido lavoro ben fatto?"

Pilates principi - Respirazione

Respirazione

Libera il respiro e muoviti in libertà.

La respirazione è l'anima di ogni esercizio. Per dirla con Pilates “La respirazione è il primo atto vitale e anche l’ultimo. Da esso dipende la nostra vita.” Ed è tragico vedere “milioni e milioni di persone che non hanno mai imparato a padroneggiare l’arte della corretta respirazione”. Inspirazione ed espirazione fluide e complete sono parte integrante di ogni esercizio del Pilates, devono essere coordinate correttamente con i movimenti che si compiono e, per questo, ogni esercizio è sempre accompagnato da istruzioni per la corretta respirazione.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk